Banner Top

«Te piace ‘o presepio?». Edooardo De Angelis rilegge per la Rai il classico del grande Eduardo De Filippo “Natale in casa Cupiello”.

Il “Natale in casa Cupiello” di Edoardo De Angelis, nuova versione televisiva della celeberrima commedia in tre atti del 1931 di Eduardo De Filippo, in prima serata domani su Rai1 guida la nutrita pattuglia dei film natalizi proposti nella settimana delle feste dai canali televisivi in chiaro. Prodotto da Rai Fiction e Picomedia il film-tv è un omaggio al gigante partenopeo nel 120esimo anniversario della nascita. De Angelis, regista al cinema di “Indivisibili” e “Il vizio della speranza”, ambienta il tragicomico copione di Eduardo sempre a Napoli, com’è ovvio, ma una ventina di anni dopo rispetto all’opera orgina e affida a Sergio Castellitto il personaggio di Luca Cupiello.

Come ogni anno, all’approssimarsi del Natale, Lucariello prepara il presepe, il mondo perfetto, il diorama in cui estranirasi dal mondo, nell’indifferenza del resto della famiglia, la moglie Concettina (Marina Confalone, che esordì giovanissima a teatro con la compagnia di Eduardo), i figli Tommasino (Adriano Pantaleo) e Ninuccia (Pina Turco). I vecchi conflitti familiari e le altre tensioni nascoste non tarderanno a esplodere proprio nel momento clou delle feste. Musiche di Enzo Avitabile. Durata 120 minuti. Eduardo De Filippo traspose due volte per la televisione la sua commedia per la Ria, nel 1962 (in bianco e nero) e nel 1977 (colore), riservando a se stesso la parte del dolente protagonista.

 

In due parti, stasera e domani sempre con inizio alle 21.20, su Tv2000 va in onda il biblico “Un bambino di nome Gesù”, tv-movie basato sui Vangeli apocrifi e diretto nel 1987 da Franco Rossi, vent’anni prima regista principale (gli altri erano Mario Bava e Piero Schivazappa) della fiction  di culto “Odissea”. Rossi chiamò due interpreti di quella serie entrata nella memoria collettiva, Bekim Fehmiu e Irene Papas (che nel 1968 furono Ulisse e Penelope), a impersonare qui Giuseppe e Maria anziana; negli altri ruoli Maria Del Carmen (Maria), Alessandro Gassmann (Gesù adulto), Matteo Bellina (Gesù). Pierre ClèMenti (Sefir, sicario di Erode).

 

Martedì. Su Cielo alle 21.15 la commedia natalizia scorretta e sboccata “Babbo Bastardo 2” di Mark Waters, sequel del primo e più riuscito “Bad Santa”, ancora protagonisti i ladri Willi (Billy Bob Thornton), dedito al bere e a mille atri vizi, e il nano Marcus (Tony Cox), appena uscito di prigione, che si fanno ingaggiare dai centri commerciali, per rapinarli, come Santa Claus e il suo elfo.

 

Su Canale 5, alle 21.20, prosegue la saga di Harry Potter con “I doni della morte – Parte 1”, mentre sul 20 arriva “Allegiant” (alle 21.05), terzo e ultimo capitolo della serie distopica per teen-ager “The Divergent”. Il cinema d’autore si difende col film russo “Tesnota”  (2017) di Kantemir Balagov: nel 1998 a Nal’cik, nella Ciscaucasia, una famiglia ebrea viene sconvolta dal rapimento del figlio e della fidanzata, vicini alle nozze;  in un clima di diffidenza e contrasti etnici e religiosi, i familiari sono chiamati a grandi sacrifici e scelte dolorose.

Per i nottambuli, alle 2.55 su RaiMovie, da non perdere la perla “Bright Star” (2009) di Jane Campion, poema splendente e struggente sull’amore impossibile tra il poeta romantico John Keats (Ben Whishaw), povero in canna, e la vicina Fanny Brawne (Abbie Cornish), di famiglia agiata. Oltre a Bright Star, nel film vengono recitati diversi altri poemi di Keats, morto 25enne a Roma nel 1821.

 

Mercoledì. sul 20, alle 21.05, inizia la saga tolkieniana “Il signore degli anelli”, horror, fantasy, avventura e fiaba per la regia del visionario Peter Jackson, per intero in tre serate (ognuna tre ore) dall’antivigilia a Natale, sempre nel prime time. Si parte con lo hobbit Frodo il 23 con “La compagnia dell’anello”, si prosegue giovedì con “Le due torri” per arrivare il 25 alla conclusione della trilogia “Il ritorno del re”.

Banner Content
spinosi,artruvarte,banner pubblicitario

Scrivilo Tu

scrivi articolo

Archivi

spinosi,artruvarte,banner pubblicitario